L’IMPROVVISATA

 

Com’è iniziato tutto con Laura?
Ogni volta che facevamo l’amore ci raccontavamo le nostre fantasie.
Vorrei vederti con un altro, vorrei provare l’emozione del tradimento – le mie solite fantasie.
Mmmmmhhhh, non dirmelo con troppo convincimento, lo sai che potrebbe anche succedere, mi rispondeva lei senza imbarazzo.
Era un gioco, solo un gioco per tenere vivo il rapporto .
Poi a volte qualche uscita serale, con Laura che per mia richiesta si vestiva estremamente sexy, con trasparenze, tacchi, lingerie in mostra….
E in quelle serate si parlottava sui maschi che la guardavano, lei ne era compiaciuta, io anche.
Avere una bellissima moglie che accetta di giocare, lasciandoti fissare i limiti del gioco è estremamente interessante.
Perché se io chiedevo cose, lei le faceva…. Sempre però dicendomi “attento, cerca di chiedermi cosa sei in grado di sopportare”
Praticamente io credevo di condurre il gioco, in realtà Laura mi stava trascinando con i suoi ammiccamenti in un mondo nuovo.
Ho avuto una fidanzata anni prima che giocava con queste mie emozioni, aveva fatto un pompino a mio fratello una sera, ma la nostra storia era finita, non c’era stato altro.
Laura sapeva di questo, sapeva che mi ero eccitato molto solamente a raccontarlo.
Comunque le mie fantasie erano quelle, le fantasie di Laura invece non le sapevo, perché ero io a parlare, lei gestiva la cosa di nascosto.
Io ero sempre più insistente, lei cercava ogni situazione per provocarmi e farmi raccontare.
E fu così che successe, nel modo più giusto che doveva succedere, senza programmazione, senza preavviso o preparazione.
Un giorno tornai a casa, dopo il lavoro.
Entrai a casa e non sentii Laura salutarmi.
Mi tolsi le scarpe, cercai in salotto e in cucina. Laura non c’era.
Andai verso la camera da letto.
Sentii dei gemiti che provenivano da lì.
La porta era socchiusa.
Senza farmi sentire guardai dentro.
Laura era a letto con un ragazzo, stava scopando.
Lei era su di lui, rivolta verso la porta.
Lo stava cavalcando come si deve, gemeva godendo.
Le mani di lui le stringevano i seni.
Vedevo il cazzo entrare ed uscire dentro alla fica di mia moglie.
Rimasi bloccato per non so quanto tempo.
Non riuscivo a capire le mie emozioni, volevo entrare nella camera urlando e prendendo a pugni lei e lui.
Ma rimasi bloccato sulla porta, come una statua di marmo.
Mi accorsi però che il mio cazzo era diventato durissimo e gocciolava dall’eccitazione.
Adesso Laura si stava facendo scopare alla pecorina, il cazzo di lui entrava dentro la fica bagnatissima di mia moglie.
Che fare? Cazzo, potevamo parlarne prima, potevamo discutere.
Il ragazzo la sta sbattendo per bene, lei ora è sotto, le gambe si stanno avvinghiando su di lui, si stanno baciando in maniera estremamente erotica….
Vedo la schiena del ragazzo inarcarsi… sento un gemito, un altro… stà schizzando dentro a Laura.
Amore, ti sei goduto lo spettacolo? – mi dice Laura guardandomi negli occhi?
ti ho fatto vedere tutto il film che desideravi, ti è piaciuto?
Io non so come reagire, non posso dirle che è una troia perché le ho sempre detto che quella situazione l’avrei apprezzata, non posso dirle che non sono eccitato visto che i pantaloni non riescono a mascherare la mia eccitazione.
Il ragazzo si alza, prende i vestiti, e nudo esce dalla stanza.
passandomi vicino mi guarda negli occhi e mi sorride.
Laura invece allarga le gambe,
in rivolo di sperma inizia ad uscire dalla sua fica.
Vieni amore, lecca e pulisci tutto, questo è il pegno che devi pagare per lo spettacolo.
Incredibile, devo anche pagare pegno….
Mi avvicino, non ho ancora detto una parola, sono senza salivazione, ho un turbine di emozioni mai provate.
Mi sdraio sul letto, ho la fica grondante di Laura di fronte.
Inizio a leccarla, bevo la sperma del ragazzo. Laura ha ancora l’energia per avere un altro orgasmo, fortissimo.
Spogliati, voglio succhiarti il cazzo, voglio far godere te adesso.
Laura mi fa un pompino splendido, pieno di passione e di amore…
Le schizzo in bocca, la bacio, bevo anche la mia sperma….
Siamo felici, sicuramente affronteremo la cosa parlandone, ma sinceramente non poteva andare meglio di così.
Ecco come è iniziato tutto…..
Mi piace ·

  • Ivan Resta

    mha!

  • TeoRema

    A me, l’improvvisata, mi è costato il divorzio, SCOPAVO SUA SORELLA…….