L’estate è carica di emozioni

Trovarsi in una spiaggetta paradisiaca e solamente con poche persone con Laura non può che riservare piacevoli sorprese.
Ma ieri è stato piacevolissimo e particolarissimo.
Sbarcati da una barchetta ci siamo trovati su una spiaggia isolata, con un baretto stile messicano sulla spiaggia, musica di sotto sfondo e mare cristallino.
Sulla barca, non so neppure io perché, mi sono messo a fissare il rigonfiamento che un ragazzo aveva in mezzo alle gambe.
Laura, senza dire nulla, ovviamente si accorge dei miei sguardi.
Dopo poco che siamo in spiaggia, mi dice di essere particolarmente eccitata.
Mi dice pure che mi vuole vedere con il cazzo di quel ragazzo in bocca.
Ma cosa dici Laura, abbiamo sempre fatto le cose assieme, calmati.
Laura con calma appunto mi sussurra nell’orecchio: non te lo stò mica chiedendo, lo devi fare e basta, ti ho visto che gli stavi guardando il cazzo, datti da fare immediatamente.
Lo so che quando Laura fa così non c’è modo di dissuaderla…
La cosa però ovviamente mi stuzzica, conquistare il ragazzo e farmi spiare da Laura non mi dispiace.
Mi alzo e passeggio per la spiaggia.
Vedo il ragazzo al bar, mi avvicino.
Scambio due chiacchere, bevo una cosa con lui.
Non so proprio come iniziare la cosa, gli occhi mi cadono sempre sul suo cazzo, lui se né accorto e sembra assolutamente non infastidito.
Senti, è inutile che ci giriamo troppo in giro, vorrei farti un pompino, vorrei raccontarlo a mia moglie e vorrei che lei ci spiasse.
Luca mi risponde che però vuole vedere chi è mia moglie, io la indico, è la donna in topless sulla sdraio rossa.
Il ragazzo si incammina verso Laura, vedo che si stringono la mano, parlano 1 minuto e lui torna indietro.
Laura deve essere proprio porcellina, mi piace pensare che mi succhierai il cazzo per farle un piacere…
Pochi passi all’interno dalla spiaggia, bella vegetazione che regala fresco e intimità.
Luca si accorge che facendo quei pochi passi il mio cazzo è diventato durissimo, anche il suo sembra già pronto.
Lui si appoggia ad un albero, io senza dire più nulla mi inginocchio e tiro giù il costume.
Ha un cazzo bello grosso, già pronto.
Laura è poco distante, nascosta malamente, mi fissa come è suo costume fare.
Gli lecco il cazzo e inizio a succhiare.
Lo faccio benissimo, oramai pompini ne ho fatti parecchi, ma da solo però.
Lui mi tiene la testa premuta, pochi istanti, il suo cazzo stà per esplodere nella mia bocca.
Viene forte, il gusto della sperma è misto alla salsedine….
Appena venuto si riveste e quasi scappa.
Laura viene da me, mi bacia, mi ringrazia e mi dice di sdraiarmi.
Mi viene sopra dopo avermi tolto i boxer…
Si infila il cazzo dentro, è bagnata in maniera esagerata.
Mi scopa come una forsennata, ha un orgasmo dopo l’altro, trema come una foglia….
Le schizzo dentro anch’io, godo in maniera esagerata, ci baciamo come due ragazzini….
Il sesso così è amore, credo il vero amore…..

 

By: Uno Dei Quattro Moschettieri